Clicca e iscriviti alla newsletter
Ogni settimana nuovi consigli, tutorial e curiosità

La festa più paurosa e attesa dell’anno si sta avvicinando. Con le zucche ad ogni angolo di strada, i racconti lugubri pronti ad essere raccontati e gli scheletri nell’armadio pronti ad essere tirati fuori. Il 31 ottobre è una notte speciale per tutti, grandi e piccini. E se non sai dove organizzare Halloween non temere: leggi l’articolo e fatti ispirare.


Un accenno di storia

Al giorno d’oggi conosciamo Halloween come una festa caratterizzata da zombie, mummie, scheletri, fantasmi, mostri, sangue. Considerata prettamente americana, ignoriamo le sue vere origini.

Gli studiosi hanno ricondotto le origini di questa ricorrenza alla festa celtica di Semhain, che coincide con il Capodanno. Questa festa segnava il passaggio tra l’estate e l’inverno, motivo per cui era così importante: rappresentava un momento di passaggio.
Si pensava infatti che fosse proprio questo il giorno, o meglio la notte, in cui la divisione tra il mondo dei morti e il mondo dei vivi diventasse più sottile, dando così la possibilità di entrare in comunicazione coi defunti.



Nel corso del tempo l’attuale Halloween cambiò le sue diverse sfaccettature e toccò diverse culture, tra cui i Romani, rimanendo però come una festa per commemorare e ricordare i morti.

Infine, con le migrazioni del XIX secolo dovute ad una forte carestia, molte persone dovettero abbandonare l’isola irlandese per spostarsi verso gli Stati Uniti, dove grazie alle influenze culturali e all’unione di esse, si diffuse questa nuova e intrigante festa.


Come mantenere la tradizione di Halloween

Le cose più importanti il 31 ottobre sono due: come e dove organizzare Halloween. Per quanto possa sembrarvi mainstream, è bene attenersi alle tradizioni e a tutto ciò che riconduce spontaneamente a questa notte stregata.

Se volete organizzare una festa vi consigliamo di decorare la vostra location a tema. Scatenatevi con scheletri appesi alle porte e ai lampadari, ragnatele che coprono tavoli e angoli. Distribuite sangue (finto) e coltelli (finti) per creare un’atmosfera ansiogena e lugubre.



Intagliate delle zucche: su Internet troverete numerosi tutorial su come non tagliarvi una mano per tagliare una zucca. Unica regola? Fantasia!
E con la stessa fantasia potete creare numerosi stuzzichini da presentare come aperitivo ai vostri ospiti: usate degli wustel e salse rosse per presentare qualche dito mozzato o dei biscotti per creare ragni, mummie e fantasmi in miniatura.
È la notte dell’orrore, se vi vengono male avete una scusa pronta!

Infine spegnete le luci e accendete zucche e candele. Che la notte abbia inizio.


Dove organizzare Halloween: suggerimenti

Come abbiamo detto, durante questa festa, più si ha paura, meglio si festeggia. Organizzare una festa in pieno centro storico potrebbe rompere l’atmosfera che si vuole creare, motivo per cui vi consigliamo di optare per delle location fuori città, disperse tra i campi e i colli, lontano da centri abitati e da case piene di persone. 

Il Giardino di Mangiarsano km0, immersa nel verde mozzafiato di Capri ed Ischia, è perfetta se non sapete dove organizzare Halloween. Lontano dal rumore cittadino vi da la possibilità di godervi la vista unica, gli addobbi tradizionali per la festa e un rifugio sicuro da un possibile attacco di zombie.

Colli bolognesi vista mozzafiato con servizi è una location disposta sui colli che circondano la città universitaria per eccellenza. È ideale per una festa studentesca a tema. Attenti ai mostri.

Location per feste private nel Chianti a Firenze è ideale per una gita nel verde della Toscana. Circondati da infiniti vigneti e zone d’ombra è il luogo giusto se non sapete dove organizzare Halloween. Non servono sforzi particolari, bastano poche luci e tanta paura per organizzare la festa dell’anno!




Vai su AffittoGiardino.it e scopri queste e tante altre location per la tua festa unica. Dove organizzare Halloween non è mai stato così facile e divertente! Clicca qui per scegliere le migliori per te!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.